Piatti tradizionali di Lucca


I Lucchesi hanno fama di essere un po’ avari, di certo non lo sono in cucina dove preparano gustosi piatti tradizionali usando prodotti locali come il farro e i funghi porcini della Garfagnana, l’olio extravergine di oliva delle colline lucchesi, il pane di Altopascio.
Una tale ricchezza di ingredienti rispecchia la varietà di questa terra e consente di preparare specialità di mare come il cacciucco alla viareggina, detto anche alla versiliese, e ricette diffuse nella zona montuosa della Garfagnana, tra cui i necci e il castagnaccio, il cui impasto è preparato con la farina di castagne.
Restando in tema di dolci concludiamo questo percorso gastronomico nella Lucchesia ricordandone il dolce più tipico, il buccellato, aromatizzato con anice, uva passa e canditi.

Antipasti

Misto di salumi
Prodotto tipiacamente lucchese di questo antipasto toscano è il biroldo, insaccato di carne e sangue di maiale che conferisce a questo salume il caratteristico colore scuro.

Primi piatti

Minestra di farro alla lucchese
Apprezzato già dagli antichi Romani, il farro è uno dei protagonisti indiscussi della cucina garfagnina, dove è usato per preparare piatti come questa zuppa lucchese. Da bravi toscani mangiafagioli, i Lucchesi cuociono il farro in un passato di borlotti e cannellini, insaporito talvolta con cotenna di maiale.
Generalmente insieme al piatto il cameriere porta anche il condimento; infatti un filo d’olio extravergine e una spolveratina di pepe sono la morte sua.

Garmugia lucchese
La garmugia è una zuppa per i non vegetariani dal momento che pancetta e carne di manzo sono aggiunti a verdure e legumi. E visto che si tratta di piselli, carciofi e asparagi, la primavera è il periodo dell’anno più indicato per mangiare la garmugia. E come ogni zuppa che si rispetti, il tocco finale è costituito dai crostini tostati di pane.

Tordelli lucchesi
Un viaggio gastronomico per le regioni italiane comprende numerosi primi di pasta ripiena, dai cappellacci ferraresi agli agnolotti piemontesi, dai tortellini emiliani ai tordelli lucchesi.
Questi ravioli sono ripieni di formaggio (parmigiano e pecorino) e ragù (carne di manzo e maiale) speziato. Quindi chi si trova in vacanza a Lucca e vuole mangiare un piatto appetitoso può scegliere questo primo senza tema di restar deluso.

Secondi piatti

Cacciucco alla viareggina
Sebbene il cacciucco sia un piatto originario della provincia di Livorno, lo si trova anche sulle tavole viareggine, preparato con alcune varianti rispetto a quello livornese. Infatti, se in entrambi i casi si tratta di una zuppa di pesce, servita su fette di pane agliato, la versione viareggina è preparata con pesci di sabbia piuttosto che di scoglio e non ha alcuna salsa di pomodoro.

Scaloppina ai funghi porcini
Scaloppina, ma anche crostini di polenta e tagliata, diversi sono i secondi piatti preparati nella provincia di Lucca con gli ottimi porcini della Garfagnana.

Contorni

Ceci all’olio
L’olio extravergine di oliva delle colline lucchesi, particolarmente rinomato per la sua qualità, è una presenza immancabile nella cucina della provincia di Lucca, dove è usato per insaporire numerosi piatti o condire alcuni contorni come ceci e fagioli.

Dolci

Necci
Durante le fredde giornate di inverno, nella montuosa Garfagnana non c’è modo più buono per riscaldarsi che mangiare i necci, cotti nel camino usando i testi (apposite piastre in acciaio) e serviti caldi.
Preparati con la farina di castagne, i necci si sposano perfettamente con la ricotta fresca di cui vengono riempiti per poi essere arrotolati a forma di cannolo.

Castagnaccio
Il castagnaccio, lo dice la parola stessa, è preparato con farina di castagne cui si aggiungono nell’impasto uvetta, pinoli, noci, buccia d’arancia grattugiata e rosmarino. Il risultato finale è un dolce abbastanza calorico e molto profumato.

Buccellato
Dolce lucchese per antonomasia, il buccellato può essere a forma di ciambella o allungato ed è aromatizzato con anice, uva passa e canditi. Essendo un dolce secco, in diversi ristoranti di Lucca lo si può gustare accompagnato con creme e salse, in particolare alla frutta.
E per chi, una volta assaggiato, voglia fare il bis o regalarlo a qualcuno, il buccellato può essere acquistato in quasi tutte le pasticcerie della città, anche se la più famosa è Taddeucci.

Befanini
Questi biscotti originari della Lucchesia sono preparati durante le festività natalizie e soprattutto per il 6 gennaio, quando la Befana viene a portare doni, perlopiù dolci, ai bambini buoni.
Ed è proprio ai più piccoli che i befanini piacciono per il loro aspetto: ‘panciuti’, dalle forme più svariate (animali, stelle, cuori…), e molto colorati, cosparsi come sono di codette di zucchero.


Chiavi: , ,

Commenti (0) | March 4, 2010

Lascia un commento

Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.