Musei di Arezzo e provincia


Visitando i musei di Arezzo il turista potrà scoprire il ricco patrimonio archeologico-artistico di questa provincia toscana che, rinomata per l’antiquariato e popolata in antichità dagli Etruschi, ha dato i natali ad artisti come Piero della Francesca, Giorgio Vasari, Pietro da Cortona, Luca Signorelli.
È possibile usufruire di un biglietto cumulativo di € 10 (€ 12 se si prenota la visita agli affreschi di Piero della Francesca) in cui è compreso l’ingresso al Museo di Casa Vasari, al Museo d’Arte Medievale e Moderna, al Museo Archeologico e agli affreschi della basilica di San Francesco.

Museo Ivan Bruschi a Arezzo

Questa pagina è una guida ai musei, ai palazzi della provincia di Arezzo, in cui sono esposte importanti opere d’arte e archeologia.

Musei a Arezzo

Casa Museo di Ivan Bruschi
Corso Italia 14
Telefono: 0575 3371
Sito web: www.fondazionebruschi.com
L’importante ruolo svolto da Arezzo nel campo dell’antiquariato è testimoniato, oltre che dalla sua fiera antiquaria, anche dalle migliaia di pezzi esposti in questo museo appartenuti all’antiquario Ivan Bruschi. La sua collezione si caratterizza per un’estrema varietà degli oggetti, riguardante la tipologia (monete, mobili, gioielli, dipinti, libri…), il luogo di provenienza e l’epoca (dalla preistoria ai giorni nostri).

Museo di Casa Vasari
Via XX Settembre 55
Telefono: 0575 40901
Come dice il nome, questo museo è la casa che Giorgio Vasari, scrittore e artista del Manierismo, fece costruire ad Arezzo, sua città natale, provvedendo personalmente alla decorazione delle stanze.

MAEC a Cortona
MAEC a Cortona

Musei fuori Arezzo

MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca e della Città Etrusca
Cortona, piazza Signorelli 9
Telefono: 0575 630415
Sito web: www.cortonamaec.org
Due musei in uno, questo è il MAEC che raccoglie alcuni dei più interessanti reperti di archeologia rinvenuti a Cortona e nella campagna circostante. Molti sono di origine etrusca, il che non stupisce considerando che Cortona era una delle 12 lucumonie (le più importanti città etrusche).
Tra le testimonianze più significative si segnala una lampada ad olio, in bronzo, interamente decorata. Oltre a pezzi d’arte antica, il Museo ne conserva altri di arte moderna; particolarmente bello è il Tempietto Ginori, complesso centrotavola in porcellana realizzato dalla prestigiosa manifattura di Doccia.
Si consiglia di prenotare la visita guidata al parco archeologico, comprendente alcune tombe etrusche locali.

Museo della Madonna del Parto
Monterchi, via Reglia 1
Telefono: 0575 70713
Può un museo contenere una sola opera? Quando si tratta di un capolavoro come la Madonna del Parto di Piero della Francesca, la risposta non può che essere affermativa.
Immortalato da Tarkoskij nel film Nostalghia, questo stupendo affresco, un tempo situato nella chiesa di San Pietro, ritrae la Vergine incinta. Per questa ragione si è voluto rendere gratuito il biglietto alle partorienti, oltre che ai ragazzi con età al di sotto dei 14 anni, agli invalidi e ai disabili.

Museo Civico
Sansepolcro, via Aggiunti 65
Telefono: 0575 732218
Borgo natio di Piero della Francesca, Sansepolcro ospita nel museo civico due capolavori del grande artista del Quattrocento: il polittico della Misericordia e la Resurrezione. Solo per poterli ammirare merita questa visita, arricchita da opere di Pontormo, Signorelli e Della Robbia.


Chiavi: , , ,

Commenti (0) | March 1, 2010

Lascia un commento

Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.