Chiese di Grosseto e provincia


Anticamente tristemente nota come terra di brigantaggio e di malaria, la provincia di Grosseto è costellata di numerose chiese, pievi di campagna, santuari e eremi solitari.
Visitando questa sezione potrai trovare alcuni dei principali edifici religiosi, dal duomo di Grosseto a quello di Sovana.

Leggi alcune informazioni turistiche sui più importanti monumenti religiosi e sulle chiese della provincia di Grosseto.

Chiese a Grosseto

Duomo
Iniziato verso la fine del Duecento, il duomo di Grosseto ha subito modifiche sino all’Ottocento, quando furono eseguiti gli interventi in stile neoromanico sulla facciata bianco-rosata e quelli di smantellamento degli altari barocchi che un tempo erano addossati alle pareti.
Durante la visita dentro la cattedrale ti consigliamo di guardare l’acquasantiera marmorea del Cinquecento, ricca di citazioni dall’antico, quali festoni e delfini cavalcati da putti, il fonte battesimale di Antonio Ghini, ed ancora un quattrocentesco Crocifisso in legno policromo.
Attraverso queste opere si raggiunge la zona presbiteriale dove si trova il seicentesco altare maggiore, realizzato con preziosi marmi ed eseguito su disegno di Tommaso Redi. Infine è da segnalare l’altare della Madonna delle Grazie su cui è posta una meravigliosa immagine mariana di Matteo di Giovanni.

Duomo di Massa Marittima, immagine dal sito www.massamarittima.info

Chiese fuori Grosseto

Duomo di Massa Marittima
L’imponente mole della cattedrale si offre alla vista del turista in visita a Massa Marittima dall’alto di una scalinata irregolare. Se esternamente merita soffermarsi a guardare l’architrave del portale con episodi della vita di san Cerbone cui la chiesa è dedicata, all’interno numerosi sono le opere di interesse artistico, tra cui primeggiano il Crocifisso ligneo policromo di Giovanni Pisano e il fonte battesimale di Giroldo da Como. Accanto a queste come non ricordare l’Arca di san Cerbone, capolavoro trecentesco dello scultore Goro di Gregorio e la Maestà di Ambrogio Lorenzetti. E per chi non si accontentasse di quanto custodito dentro il duomo la visita prosegue nel palazzo Pretorio, attuale sede museale.

Duomo di Sovana
Il duomo di Sovana è uno dei più begli esempi di architettura romanica della Toscana meridionale in cui non mancano elementi di stile gotico. Diversamente dalla maggior parte delle chiese il portale di ingresso si apre su uno dei lati lunghi, anziché sulla facciata, ed è fiancheggiata da pilastri sormontati da teste leonine. Sotto l’abside si trova una cripta antica il cui ambiente è diviso da sei colonne.


Chiavi: , , ,

Commenti (0) | March 1, 2010

Lascia un commento

##tt_tree_title##

Other Tourist Useful Links

Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.