Un buon Natale… eco-sostenibile a tutti voi!


Quante volte abbiamo visto il prefisso ECO scritto su articoli di giornale o siti internet negli ultimi anni? Forse un pò troppe, il rischio è che queste tre lettere che, messe insieme assumono un’importanza enorme, diventino per così dire “inflazionate”, fino al punto in cui perderanno di significato agli occhi della gente, che le utilizzerà solo per fregiarsi di uno stile fashion di colloquiare con gli altri.

Vorrei dedicare queste ultime pagine dell’anno 2010 ad un argomento che per noi, come per un numero fortunatamente sempre crescente di persone, ha un significato molto importante, e riteniamo che diffonderne la conoscenza sia anche compito nostro.

Tutti, o almeno tanti oggi parlano di eco-sostenibilità, l’egoismo umano e lo sfruttamento di un patrimonio non rinnovabile nel corso dei secoli ci ha portati a fare i conti con dei problemi di cui prima non conoscevamo nemmeno l’esistenza, ma spesso non andiamo oltre la semplice curiosità di apprendere un neologismo o visitare un sito che abbiamo recentemente scoperto.

Ho deciso di dedicare questo articolo all’eco-sostenibilità perchè dicembre è il mese in cui si tirano le somme dell’anno appena trascorso e si pensa ai buoni propositi per l’anno che deve venire. E allora perchè non pensare in anticipo a quello che ognuno di noi potrebbe sperimentare nel proprio piccolo per ridurre le conseguenze che ogni singola nostra azione ha sull’ambiente in cui viviamo? Perchè, visto che siamo in periodo natalizio, non provare a fare un regalo anche a noi stessi, migliorando la qualità della nostra vita e di quelli che ci circondano?

Di eco-sostenibilità si può vivere, non che sia facile, ma possibile. Certo, bisogna rinunciare a qualche comodità e a qualche lusso, ma potete star sicuri che il gioco vale la candela. Addirittura si può vestire eco-sostenibile senza rinunciare ad essere alla moda, fare una vacanza secondo i dettami dell’eco-turismo senza rinunciare alla comodità di un appartamento o una camera immersi nel verde delle colline toscane e circondati da una paesaggio mozzafiato. Come, vi chiederete… Il primo passo da fare è fare la scelta giusta, sia che si tratti di prodotti come detersivi e saponi, di elementi d’arredo, o addirittura, come vi dicevo poco fa, di vestiti: la parola d’ordine è “niente petrolio (e derivati)”. Prodotti realizzati con materiali riciclati al posto della plastica, contenitori ricaricabili al posto di quelli usa e getta, librerie e scaffali realizzati con avanzi di legno che altrimenti verrebbe gettato, capi di abbigliamento ed accessori fatti in fibra di latte o carta riciclata, perfetti sia per una serata in discoteca che per una cena romantica.

E a questo punto, mi chiederete, come si può conciliare il bisogno di riposo e relax con una vacanza eco-sostenibile? Si può, eccome! Anche in questo caso, basta fare la scelta giusta! Non lontano da Firenze, sui colli che dividono la provincia di Pistoia da quella di Lucca, si trova un paesino perfetto per trascorrervi qualche giorno durante le feste natalizie e rilassarsi dopo lo stress da shopping. In mezzo a queste dolci colline sorge un agriturismo, Serravalle Pistoiese 2480, concepito e realizzato sui valori dell’eco-sostenibilità: l’agriturismo è stato ristrutturato recuperando i materiali originali e provvedendo alla realizzazione di impianti solari termici, così come di termo-camini. Presso il ristorante, vengono serviti soltanto cibi biologici, per la maggior parte coltivati e realizzati nell’azienda agricola dell’agriturismo stesso, che dà vita in questo modo alla cosiddetta cucina ad impatto zero. Un modo, dunque, per valorizzare i prodotti del territorio e non alimentare quell’assurdo sistema commerciale che talvolta impone sulle nostre tavole prodotti provenienti da luoghi lontani centinaia di chilometri…e pure tipici delle zone nostrane, dove magari vengono mandati al macero! E soprattutto si tratta di un modo genuino per degustare i prodotti tipici della vera cucina tradizionale toscana, con gli stessi sapori di un tempo, non alterati dall’aggiunta di sostanze artificiali…e spesso nocive!

Detto questo, non mi resta altro che augurarvi Buone Feste ed un felice Anno Nuovo…E che il Natale ci renda tutti più buoni, generosi…ed eco-sostenibili!



Chiavi: , , , , , , ,

Commenti (0) | December 17, 2010

Lascia un commento



Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.