Piatti tradizionali di Grosseto


La cucina tradizionale della provincia di Grosseto è legata più ai prodotti dell’entroterra che della costa, dando vita a piatti nutrienti e dai sapori forti. D’altronde quello maremmano è un popolo storicamente abituato a svolgere lavori faticosi e a combattere con una natura selvaggia, spesso ‘amara’, ma anche generosa nel mettere a disposizione cacciagione, funghi ed altri ingredienti usati per preparare l’acquacotta, le pappardelle alla lepre e il cinghiale in umido.

Antipasti

Crostini ai fegatini
Fegatini di pollo o di vitellone su crostini di pane abbrustolito sono un classico antipasto toscano servito in molte trattorie della regione.

Primi piatti

Acquacotta
Se in origine l’acquacotta era una zuppa povera consumata da pastori, carbonai e boscaioli, oggi è un piatto assai presente nei menù di molti ristoranti toscani, non esclusivamente della provincia di Grosseto. Il segreto del successo di questo primo piatto, come di gran parte della cucina tipica toscana, risiede proprio nella semplicità degli ingredienti utilizzati.
In questo caso, l’acquacotta è una minestra di verdure da versare su fette di pane casereccio, magari abbrustolito, cui si aggiungono lardo o guanciale e uova. Il tocco finale per insaporire questo piatto, già di per sé gustoso, è costituito da una grattugiata di parmigiano, un pizzico di pepe e un filo d’olio.

Tortelloni maremmani
Si chiamano tortelloni maremmani ma si mangiano in tutta Italia. Molte sono le località che ne rivendicano la paternità preesentando alcune varianti nella preparazione di questo primo che consiste in un classico piatto di ravioli ripieni con ricotta e spinaci e conditi con ragù e parmigiano.

Secondi piatti

Cinghiale in umido
Diverse specialità della cucina maremmana sono a base di selvaggina per dei veri piatti ‘forti’, anche nei sapori. Uno dei passaggi più importanti per la riuscita di questo secondo piatto consiste nel far marinare, per tutta la notte, il cinghiale con vino rosso e odori (alloro, salvia, chiodi di garofano, bacche di ginepro, aglio, rosmarino).
Lo chef di 4Tourism consiglia di mangiare il cinghiale in umido con la polenta per un ottimo piatto unico.

Buglione di agnello
Il buglione deriva etimologicamente dalla parola francese ‘buillon’, ossia brodo, mentre gastronomicamente nasce sulle tavole dei pastori maremmani, che usavano gli avanzi di carne del giorno prima per preparare questa zuppa, insaporita con odori, vino, aceto e naturalmente pane.
Costante nella preparazione del buglione è la presenza dell’agnello cotto in un brodo in una pentola possibilmente di coccio.

Contorni

Dolci

Sfratto
Lo sfratto è un dolce squisito la cui storia lascia un po’ l’amaro in bocca. Sia nel nome che nella forma allungata ricorda l’usanza di bussare con dei bastoni alle porte degli ebrei che abitavano durante il Seicento a Pitigliano affinché, sfrattati dalle loro case, andassero a vivere nel ghetto.
Quell’episodio di inciviltà fu ironicamente ricordato sulle tavole degli ebrei con questo dolce la cui bontà lo ha reso popolare e diffuso in tutti i forni di Pitigliano. Lo strato sottile di pasta nasconde un ripieno di miele, noci, scorzette di arancia, anice e noce moscato, che conferiscono allo sfratto un profumo intenso.

Panficato
Perla dell’Arcipelago Toscano, bagnata da un mare tra i più trasparenti di Italia, l’Isola del Giglio delizia la vista dei turisti con panorami mozzafiato e il loro palato con il Panficato, dolce tradizionale gigliese.
Nell’impasto di questo pane si mescolano fichi secchi neri, bagnati con il vino, con noci, uva passa, mandorle, pezzi di mele o di altra frutta di stagione, miele e scagliette di cioccolato.


Chiavi: , ,

Commenti (0) | March 4, 2010

Lascia un commento



Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.