Piatti tradizionali di Arezzo


Le quattro valli della provincia di Arezzo contribuiscono, ognuna a suo modo, alla bontà della gastronomia aretina. Il Valdarno con i suoi polli, squisiti nella zuppa di Tarlati, la Val di Chiana con l’allevamento della razza chianina, la Valtiberina con i bringoli di Anghiari e i marroni di Caprese e il Casentino con il tartufo nero, le patate rosse di Cetica da assaggiare nei tortelli ed il prosciutto DOP.

Antipasti

Prosciutto del Casentino
Si tratta di uno degli affettati più buoni, come testimonia il marchio DOP (denominazione d’origine protetta). Come tutti i salumi toscani è saporito e così si accompagna col pane sciocco (non salato) sfornato in questa regione. L’unico difetto: è difficile da trovare perché non è prodotto in grandi quantità.

Primi piatti

Bringoli di Anghiari
Simili ai pici senesi, i bringoli sono degli spaghetti tirati a mano che, da piatto povero a base di acqua e di farina di grano, è ormai diventato un primo piatto prelibato della provincia aretina, condito con salsa di pomodoro o sughi di lepre o funghi. Per avere ulteriori informazioni su questa ricetta si consiglia di visitare la pagina Tuscany travel.

Gnocchi del Casentino
Questo primo piatto tipicamente italiano viene preparato nel Casentino con un impasto di ricotta e spinaci. Gli gnocchi possono essere serviti sia in brodo che conditi salsa di pomodoro o burro e salvia.

Tortelli di patate rosse di Cetica
Le patate rosse coltivate nella campagna del Casentino intorno al paese di Cetica sono spesso usate per preparare i ripieni di tortelli. Uno dei condimenti più indicati è quello ai funghi porcini che si trovano nei boschi del Casentino.

Zuppa di Tarlati
A differenza di molte zuppe toscane, questa ha come ingrediente principale, anziché le verdure, la gallina o il pollo, cotto sino a diventare una crema vellutata che viene servita calda con fettine di pane arrostite e leggermente imburrate. Le origini e la ricetta di questa zuppa sono raccontate nell’articolo su Tuscany travel.

Secondi piatti

Abbucciato aretino
L’abbucciato è un pecorino dai sapori forti, che si abbina molto bene con miele e vin santo. Prodotto già nell’XI secolo dai monaci camaldolesi, è tuttora preparato unicamente nella valle del Casentino, motivo per cui la sua produzione è piuttosto limitata. Quindi se si ha l’occasione di assaggiarlo, è bene sfruttarla.

Grifi all’aretina
La gastronomia toscana si basa su ingredienti poveri ma saporiti con cui un tempo si preparavano piatti che, arricchiti, sono portati sulle tavole di alcuni ristoranti o trattorie locali. Rientra in questa tradizione culinaria regionale questo secondo tipicamente aretino. I Grifi sono preparati usando alcune parti del muso del vitello e, secondo questa ricetta, sono cotti in umido con aromi, spezie, odori e pomodoro.

Tagliata di Chianina
La Chianina è una razza bovina è tra le più pregiate e più antiche in Italia, nonché la più grande nel mondo. Sia i maschi che le femmine hanno un manto bianco e sono allevati nella Val di Chiana, da qui la razza prende il nome di chianina.

Dolci

Gattò aretino
Non è un errore, si scrive gattò, storpiatura del termine francese gâteau (dolce). Tipico della provincia di Arezzo, consiste in un tronchetto bagnato con l’alchermes (liquore dolce di colore rosso) e farcito con la crema, spesso, al cioccolato.


Chiavi: , ,

Commenti (1) | March 4, 2010

One Response to “Piatti tradizionali di Arezzo”

  1. edoardo Says:
    October 24th, 2012 at 19:41

    mi piacciono molto queste ricette; sono parecchio invitanti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento



Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.