L’Appennino delle meraviglie


Eccoci di nuovo qua, l’anno vecchio se ne è appena andato lasciando spazio a quello nuovo e, con esso, a dodici mesi di progetti e buoni propositi…

Noi proseguiamo il nostro viaggio attraverso le meraviglie della Toscana e vorrei cominciare questo 2011 con un aspetto di questa regione che forse risulterà insolito ai più, ma che per noi abitanti diventa ogni anno sempre più familiare. Forse sarebbe stato più appropriato parlarne qualche settimana fa, quando la Toscana è stata ricoperta dalla testa ai piedi di neve, anticipando un’atmosfera natalizia da favola che, ahimè, è durata solo qualche minuto, considerati i disagi che la nevicata (poi non così tanto improvvisa!) ha causato in tutta la regione. Da qualche anno a questa parte, infatti, i cambiamenti climatici sono causa di nevicate sempre più frequenti anche in una regione dal clima mite e temperato come la nostra, ma…la Toscana non è solo mare e dolci colline in fiore: le cime dell’Appennino sono da sempre una meta più che ambita da tutti coloro che amano praticare escursionismo, trekking e…d’inverno sci, naturalmente! Se le nevicate, infatti, cominciano ad esser sempre più frequenti anche nelle zone collinari e di pianura, lo sono sempre state in montagna, tanto che in passato sorsero diverse stazioni sciistiche, che oggi sono diventate conosciutissime mete turistiche.
Sin dall’inizio del secolo scorso, infatti, l’Abetone cominciò ad esser frequentato per la pratica dello sci; col tempo, poi, sono stati progettati ed ammodernati nuovi impianti di risalita e nuove piste, rendendo questa località una delle più gettonate ed importanti dell’Appennino per il turismo invernale e sciistico.
Località della montagna pistoiese, a confine con l’Emilia Romagna, l’Abetone oggi rappresenta per tutti gli amanti dello sci e dello snowboard una sorta di parco divertimenti naturale: piste ampie, lunghe e diversificate, adatte sia ai più esperti che ai principianti, sentieri e percorsi dedicati allo sci alpinismo e allo sci di fondo per chi, invece, ama godersi anche lo spettacolo offerto dal paesaggio circostante. Il comprensorio sciistico dell’Abetone, inoltre, viene considerato uno dei migliori in tema di accessibilità ai disabili, per quanto riguarda gli impianti di risalita, i rifugi attrezzati, i parcheggi riservati in prossimità degli impianti, l’attrezzatura da noleggiare. Ma l’Abetone non è solo sci: chi ama immergersi nella natura, scoprire ogni giorno uno spettacolo diverso, passeggiando tra i numerosi sentieri tra i boschi, non potrà che trovare pane per i suoi denti, senza considerare che laddove si scia…si mangia molto bene! La montagna, infatti, non offre soltanto divertimento e relax, ma anche la buona cucina. I rifugi molto spesso sono l’anima della cucina montanina: una breve sosta per rifocillarsi e poi ripartire può trasformarsi, infatti, in un pranzo succulento, forse non molto leggero, ma tipico della tradizione locale. L’Appennino, infatti, è attraversato dalla Strada dei vini e dei Sapori, un percorso storico, culturale ed enogastronomico che da Bologna arriva fino alla Toscana, pieno di profumi, colori e prodotti tipici, oltre che permeato di un’atmosfera quasi surreale, dove il passato è ancora mantenuto in vita dalle stesse tradizioni di un tempo.
Non rimarranno delusi anche coloro che preferiscono immergersi nella cultura, i musei locali sono sparsi un pò ovunque nei borghi medievali che costellano i pendii della montagna, e racchiudono i segreti degli antichi mestieri, della vita di un tempo, di quei pezzi di storia che non devono essere dimenticati.
Credo che qualsiasi altra parola per descriverlo sia superflua, a chi non c’è mai stato non resta altro che farci un salto per toccare con mano la realtà e scoprire che davvero l’Abetone è come un museo a cielo aperto o una sala cinematografica: ogni prospettiva offre uno scenario diverso, se si alzano gli occhi al cielo sembra di toccare le stelle con un dito e di essere vicini, vicini a quell’imperturbabile spazio infinito che ci sovrasta: almeno per un attimo anche questo è possibile… Vi sembra poco?

Chiavi: , , , ,

Commenti (1) | January 20, 2011

One Response to “L’Appennino delle meraviglie”

  1. Natura, tradizioni e cultura in mostra sulla Montagna Pistoiese Says:
    June 20th, 2011 at 16:24

    [...] vi abbia già parlato della Montagna Pistoiese in occasione del Dinamo Camp di Limestre o delle stazioni sciistiche dell’Abetone, solo per citare i nostri viaggi toscani più recenti, fino ad oggi non vi avevo [...]

Lascia un commento



Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.