Marzo marzo pazzerello


Marzo è un mese strano; in Italia si usa dire “marzo pazzerello, esce il sole, prendi l’ombrello”… è il mese dei cambiamenti repentini di tempo, delle prime timide giornate di sole intenso, quando le città iniziano a risvegliarsi e a mostrare a chi arriva o a chi ci vive, il loro volto migliore, basta solo saperlo osservare, magari concedendosi tra una mostra e un museo, un giro senza meta tra le calle più nascoste del Rione Cannareggio di Venezia o fermandosi a prendere il sole sulla scalinata della Chiesa di S.Croce a Firenze!

Cultura e Eventi

FIRENZE: Una iniziativa da non mancare: da lunedì 27 marzo fino a domenica 2 aprile si tiene a Firenze e in Toscana la Settimana dei beni culturali, durante la quale l’ingresso a tutti i musei statali è gratuito: nuove acquisizioni, restauri eccellenti, ambienti aperti al pubblico per la prima volta caratterizzano questa edizione: tra i restauri, particolarmente interessanti quello degli affreschi di Andrea Del Castagno nel Cenacolo di Santa Apollonia e la risistemazione di ambre, avori, terrecotte conservate nei depositi di Palazzo Pitti, ora in mostra al Museo degli Argenti. A proposito di restauri, dopo quattro mesi di lavori riapre l’Istituto di Storia della Scienza di Piazza dei Giudici, maggiormente fruibile, con ascensori per i portatori di handicapp, biblioteca specializzata, orario di apertura prolungato al pomeriggio e al sabato; nell’Istituto si possono ammirare nella sala di Galileo gli strumenti originali del grande scienziato: un compasso geometrico e militare, la lente del canocchiale con cui nel 1610 osservò i satelliti di Giove, il giovilabio costruito in base ai suoi disegni e molto altro. Un po’ meno interessante (almeno dal punto di vista scientifico) ma curiosa è la macabra reliquia ricavata dal dito medio della mano destra di Galileo. Per maggiori informazioni e per iniziare una visita virtuale del museo:
www.imss.fi.it

VENEZIA: Un museo sicuramente da visitare se siete a Venezia è quello della Peggy Guggenheim Collection, che ha sede in quella che fu la splendida abitazione della mitica Peggy in Palazzo Venier dei Leoni affacciato sul Canal Grande (nel giardinetto interno sono sepolti i suoi amatissimi cani con cui siamo abituati a vederla ritratta in moltissime fotografie). La collezione è una vera ‘chicca’: vi si possono ammirare capolavori di tutte le maggiori correnti pittoriche del Novecento, dal futurismo, al cubismo, al surrealismo rappresentate da personaggi come Dalì, Maigritte, Picasso, Leger, Kandinskij e molti altri. In questo periodo inoltre fa tappa qui, diretta al Guggenheim di New York, la mostra “Amazzoni all’avanguardia. Sei donne russe”, che offre la possibilità di scoprire una parte meno nota dell’Avanguardia russa, quella appunto delle donne, da Alexandra Exter a Natalia Goncharova. (Orario: 10-18, sabato 10-22. Chiuso martedì. Ingresso: £ 12.000/8.0000)

ROMA: A proposito di capolavori, dal 4 marzo al Complesso del Vittoriano ai Fori Imperiali si tiene la mostra “Monet, maestro della luce”: vengono esposte 50 opere dell’artista provenienti dai più importanti musei del mondo oltre che da numerose collezioni private, scelte tra le più rappresentative per illustrare il ruolo fondamentale che la luce riveste nella creazione pittorica di Monet. Per saperne di più:
www.comune.roma.it/cultura/….

IL LIBRO DEL MESE: A proposito di reliquie, credenze popolari e superstizioni…. Stefano Rizzitelli, Roberta Marcucci, Guida insolita ai misteri, alle leggende, alle feste e alle curiosità del sacro in Italia,(Newton & Compton, 383 p.

Commenti (0) | March 1, 2010

Lascia un commento



Cerca
Agriturismo
in Toscana:

Regione

Provincia
Persone


  

  

Bookmarks

Cerca
Hotel
in Toscana:

Regione


Provincia

Dal 1997 ... La Toscana Newsletter

Toscana Newsletter: Pillole di Toscana via email. Lascia il tuo indirizzo email e metteti comodo, il tuo Viaggio in Toscana è appena cominciato. Riceverai la Toscana Newsletter ogni mese. Iscriviti


Copyright © 2011 4Tourism s.r.l - All rights reserved.
4Tourism s.r.l società unipersonale Via S.Antioco 70 - 56021 Cascina (PI) Codice Fiscale 01618980500 - Partita Iva 01618980500
Numero R.E.A 141307 - Registro Imprese di PISA n. 01618980500 Capitale Soc. € 10.000,00 i. v.